Rinoplastica Ultrasonica

RINOPLASTICA ULTRASONICA: DI COSA SI TRATTA?


Grazie alla metodica ultrasonica, chiamata anche Piezosurgery, sono riuscito a eliminare completamente l’utilizzo di strumenti vecchi, pericolosi e grossolani come lo scalpello e il martello.

Il primo strumento in grado di incidere e modellare le ossa mediante oscillazioni ultrasoniche è stato ideato nel 1997 da un medico genovese. Con il passare degli anni questa tecnologia si è evoluta fino a essere applicata agli interventi di Chirurgia Maxillo- Facciale, di Neurochirugia pediatrica e di Ortopedia della mano1. Dato che l’intervento di rinoplastica prevede anche di levigare, modellare e riposizionare le ossa che compongono il naso, l’utilizzo della tecnica ultrasonica rappresenta una grande innovazione per il mio lavoro


QUALI SONO GLI OBIETTIVI DELLA RINOPLASTICA ULTRASONICA?

La rinoplastica ultrasonica è in grado di:

- Modellare le ossa del naso senza dover ricorrere all’utilizzo delle raspe manuali, dello scalpello e del martello, strumenti che vengono sostituiti da un’azione più lenta, ma più delicata e precisa, dello strumento ultrasonico.

- Ridurre il sanguinamento intra e postoperatorio, grazie al ridotto trauma a carico dei vasi sanguigni sottocutanei e delle mucose nasali interne. L’effetto degli ultrasuoni agisce solo sulle strutture ossee e questo evita il danneggiamento dei tessuti situati al di sopra o al di sotto di esse.

- Ridurre gli ematomi sulla pelle e il gonfiore postoperatorio migliorando il recupero dello stato di salute del paziente.

- Evitare, nella maggior parte dei casi, l’utilizzo dei tamponi nasali in virtù della maggior conservazione delle strutture nasali interne e del ridotto sanguinamento intraoperatorio.

- Ridurre il rischio di irregolarità postoperatorie del dorso e delle pareti laterali del naso per merito della progressiva e più precisa correzione.



LA RINOPLASTICA ULTRASONICA È PIÙ SICURA PER IL PAZIENTE?

Certo! È un grande passo avanti nel campo della sicurezza intraoperatoria e anche nella riduzione delle deformità postoperatorie e della necessità di effettuare ulteriori interventi correttivi. Oggi una parte fondamentale dell’intervento può essere eseguita sotto visione diretta, con grande precisione e senza rischi di frammentare le ossa del naso. Stringendo più forte la vibrazione semplicemente si ferma. Utilizzando correttamente la metodica ultrasonica si è certi di non danneggiare i tessuti molli come la pelle, i nervi, le vene e i muscoli sottili che avvolgono il naso.


IN QUALI PAZIENTI È INDICATA LA RINOPLASTICA ULTRASONICA?


I pazienti che presentano un gibbo prominente, la cosiddetta “gobba nasale”, sono i candidati ideali alla rinoplastica ultrasonica. La parte ossea, che possiamo sentire quando tocchiamo il naso con le dita, viene modellata con più passaggi dello strumento ultrasonico sino a ottenere il profilo desiderato dal paziente.

Anche i nasi eccessivamente larghi possono essere ristretti4 con la Piezoaurgery. È infatti possibile mobilizzare e stringere le ossa nasali tra di loro sino ad creare un rapporto armonico nelle dimensioni complessive della piramide nasale.

Non vanno poi dimenticate le deformità causate dalla frattura delle ossa nasali5 che sono molto frequenti negli sportivi e che presentano una più o meno marcata asimmetria del naso che non è più centrato nel viso.


CHI ESEGUE LA RINOPLASTICA ULTRASONICA?

Senza dubbio, la rinoplastica ultrasonica è un intervento per “ultraspecialisti”.

Giochi di parole a parte, le competenze necessarie sono molte, specifiche e solo con una lunga esperienza preparatoria nella rinoplastica con approccio aperto è possibile affrontare questa tecnica chirurgica innovativa.

È il punto di arrivo professionale e scientifico raggiunto dopo anni di studio, aggiornamenti, impegno e passione. Per alcuni studiosi, la rinoplastica è una forma d’arte tanto che è stato coniato il termine “rinoscultura”.

Oggi in Italia gli specialisti in grado di ottenere il meglio dalla Piezosurgery, nel campo specifico della rinoplastica, sono pochi, direi pochissimi, … anche se credo che questa innovazione è destinata a crescere e a diffondersi sempre di più.



QUANTO COSTA LA RINOPLASTICA ULTRASONICA?

Per i chirurghi che come me utilizzano con regolarità questo strumento innovativo l’incremento dei costi è esiguo. Per questo motivo ho deciso di non aumentare le tariffe ai pazienti nei quali utilizzo la metodica ultrasonica rispetto alle tecniche tradizionali.


DAL NOME SI POTREBBE PENSARE CHE LA RINOPLASTICA ULTRASONICA SIA PIÙ VELOCE E RAPIDA DA ESEGUIRSI…

No, l’intervento è più lento e preciso. Ogni dettaglio viene modificato senza fretta fino ad ottenere il risultato voluto. In mani esperte, è una rinoplastica più gentile e raffinata. Una rinoplastica che ha maggiori possibilità di raggiungere una morfologia naturale del naso.

CONTATTA IL DR. FABIO MENEGHINI

Hai delle domande specifiche o desideri fissare un appuntamento?

Compila il form di contatto e sarai ricontattato entro 24h


    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e il trattamento dei miei dati per finalità di profilazione

    Eng